Come gestire il post operatorio a seguito di un intervento di chirurgia orale


Un intervento di chirurgia orale è sempre un’operazione delicata. Tale disciplina, infatti, si occupa di ripristinare la funzionalità del cavo orale, attraverso procedure più o meno invasive.

Il paziente deve essere messo nelle condizioni di poter affrontare con serenità l’intervento, senza alcun tipo di timore. Per tali ragioni è bene che lo specialista sia correttamente informato su eventuali patologie e disturbi, così da assicurare un’operazione mirata, che tenga conto della soggettività di chi si sottopone alle cure.

Allo stesso modo, di fondamentale importanza è anche il decorso post operatorio, da gestire con estrema attenzione, perché il risultato finale sia soddisfacente per medico e paziente.


Regole da seguire


La gestione del decorso post operatorio è sempre particolarmente delicata. Per questo è compito dello specialista preparare al meglio il paziente, prescrivendo a questo i comportamenti da tenere nelle ore immediatamente successive all’operazione.

La prima indicazione è legata all’alimentazione. Nel periodo che segue l’intervento (la sera ed il giorno successivo) è bene assumere cibi liquidi e freddi, Con il passare dei giorni si può iniziare ad integrare, nella consapevolezza che fino alla rimozione dei punti di sutura sono consigliabili alimenti estremamente morbidi.

La zona operata può essere interessata da gonfiore, per cui si suggerisce di trattare la parte con ghiaccio ed impacchi freddi.

Di rilievo è anche la posizione dei fumatori abituali. Il fumo rallenta sensibilmente la guarigione dei tessuti, ritardando il ripristino della totale funzionalità. A tal proposito si raccomanda l’astensione totale dalle sigarette, almeno per la prima settimana.


Consigli utili


Un buon riposo è fondamentale per affrontare al meglio il giorno dell’intervento.

È preferibile portare con sé un accompagnatore, poiché la sedazione a cui si viene sottoposti potrebbe alterare alcune percezioni. Questo è il motivo per cui si sconsiglia al paziente di guidare nelle ore immediatamente successive all’operazione.

L’errore che in molti fanno è quello di sospendere l’igiene orale, nella convinzione che sia una necessità legata all’intervento. Al contrario, le tradizionali pratiche casalinghe di igiene non devono subire alcuna modifica, fatta eccezione per la parte trattata dallo specialista.

La zona in questione non dovrà essere sottoposta a stress e, pertanto, si suggerisce l’utilizzo di un solo collutorio specifico.

Il Dottor Paolo Redolfi, esperto in chirurgia orale, segue i propri pazienti in ogni fase del decorso post operatorio. Affidati alla sua professionalità per operazioni odontostomatologiche. Clicca qui per conoscere la posizione dei suoi studi nella provincia di Bergamo.